Lavoro: non è una crisi, è una catastrofe. 4 milioni di poveri in Italia…e il peggio deve ancora venire

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto? Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Nel 2012 anno orribile in Italia sia per il lavoro che per i consumi: nella storia Repubblicana Italiana non si era mai visto tanto. E la ripresa, con il più davanti, viene sempre spostato in avanti, di anno in anno.

Secondo la Confcommercio in un rapporto su economia e lavoro presentato al forum di Cernobbio, l’anno 2012 si chiude con numeri davvero in picchiata: il calo dei consumi nel 2012 è stata del 4,3 %. E la famosa ripresa che doveva esserci quest’anno?

Altro che ripresa, per quest’anno la Confcommercio prevede per quest’anno un ulteriore calo dei consumi stimato intorno al 2,4%. Sembra si sposti nel 2014 una tiepida ripresa del + 1% (poi magari sarà smentita anche questa?). Vengono stimate in ben 4 milioni le persone in italia TOTALMENTE INDIGENI.
Fra l’altro il calo dei consumi del 4,3% rappresenta il calo peggiore della storia repubblicana italiana.

Ebbene sì, non si arresta la crescita della povertà in Italia. Quest’anno verrà superata la soglia di 4 milioni di poveri, ripetiamo totalmente indigenti. I dati parlano di una percentuale del 6% degli italiani mente i poveri nel 2006 risultavano il 3,9 %. Tutti questi non sono dati a vanvera ma sono certificati ufficialmente dall’Istat.

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Iscriviti alla pagina delle offerte di lavoro e suggerisci ai tuoi amici!

Per quanto riguarda la crisi del lavoro l’Italia va a braccetto (sembra però un abbraccio mortale verso il basso) con la Spagna: In entrambi i paesi il rapporto di occupati rispetto alla popolazione è del 37,9%. Ricordiamo fra l’altro che l’Italia dal 20o7 ha perso ben un punto e mezzo. Pensate, tanto per fare un raffronto sulla drammaticità della situazione lavorativa in Italia, che in Germania questo indice è al 46,3%, in Francia al 41,6
Purtroppo il segnale è chiaro: questa crisi ha portato in Germania un aumento degli occupati, in pratica i Tedeschi hanno, dal 2007 ad ora, ben 2 milioni di posti di lavoro in più.

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Iscriviti alla pagina delle offerte di lavoro e suggerisci ai tuoi amici!

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto? Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Comments

comments

Powered by Facebook Comments